Layout-PB-Logo

bassano fotografia 2013La Pro Bassano è già al lavoro per la Terza Biennale di Fotografia


Il 2013 sarà riservato ai professionisti del Veneto e alle rappresentanze di Fotoclub per ognuna delle sette province della regione.
Non si culla sugli allori la Pro Bassano, dopo il successo della seconda edizione della biennale di fotografia, che l'ha vista ideatrice e protagonista e che ha richiamato in città decine e decine di migliaia di appassionati e di turisti. Il consiglio direttivo, infatti, è già al lavoro per mettere a punto la terza edizione, in programma per l'autunno del prossimo anno. "Il riscontro positivo del secondo appuntamento con la fotografia – afferma il presidente Stevan – ci stimola a cercare nuove proposte, al fine di rendere ancor più allettante una manifestazione che sta crescendo a dismisura".
Non è facile organizzare un evento di così vasta portata, ecco allora il motivo per cui è già cominciato l'iter della programmazione che richiede mesi e mesi di messa a punto, accanto a tutta una serie di autorizzazioni, nonché di coinvolgimento importante dei privati.
E le novità, appena abbozzate ed in fase di limatura, non mancano. Anzitutto la terza edizione cercherà di offrire uno spazio particolare ai migliori professionisti del Veneto, nonché agli amatori della nostra Regione riuniti in club sparsi per le sette province.
"Siamo coscienti di avere anche nelle nostre terre dei fotografi dotati di capacità espressiva e di originalità quanto alla cattura che all'elaborazione dell'immagine – spiega il presidente della Pro Bassano – per cui vogliamo valorizzare questi talenti senza la necessità di andare a pescare oltreoceano".
Quindi, per l'edizione del 2013, saranno ospitati, negli spazi più diversi della città, da quelli pubblici a quelli privati, sia i professionisti del Veneto che due/tre rappresentanze di club fotografici per ogni provincia in modo tale da raggiungere un numero che non superi le venti unità. E' questa la novità della manifestazione, attorno alla quale la Pro Bassano sta lavorando alacremente per arrivare preparatissima al momento del "taglio del nastro".
"Altro aspetto da non sottovalutare – continua l'arch. Stevan – sarà l'attenzione ancor più marcata che daremo alla capillarità delle esposizioni fotografiche in giro per la città. Lo scorso anno, ricordo, sono stati ben 106 i locali pubblici nei quali gli appassionati della fotografia hanno avuto la possibilità di esprimersi, oltre ai luoghi deputati, quali il civico museo, Palazzo Bonaguro, Chiesetta dell'Angelo, Castello degli Ezzelini, Palazzo Agostinelli, Ospedale San Bassiano, saletta esposizioni Iat Bassano, Biblioteca comunale di Rosà. Ebbene, vogliamo aumentare gli spazi espositivi favorendo l'interesse dei pubblici esercenti affinché Bassano diventi, ancora una volta per l'intero autunno, la capitale della fotografia".
"Immaginazione, interpretazione, sensibilità, fantasia, creatività, spirito libero e senso estetico, sono alcuni dei requisiti fondamentali per la riuscita di una buona immagine, che sia essa realizzata da un professionista piuttosto che da un appassionato e profondo cultore di questa meravigliosa arte espressiva – spiegava lo scorso anno Pierluigi Lucietto, il fotografo che ha ideato l'evento con la Pro Bassano - Per qualsiasi immagine è necessario un determinato approccio culturale per riuscire al meglio, non basta possedere un qualsiasi strumento di ripresa, bisogna saperlo usare per sfruttarlo al meglio. Comunemente questo non si verifica ed il più delle volte ci si accontenta. Ogni persona è quotidianamente stimolata da moltissime situazioni, ma molto spesso, oltre a guardare o al massimo vedere, non ci si sofferma ad osservare o interpretare, lasciandosi coinvolgere emotivamente. Il Progetto Culturale "Bassano Fotografia" propone al pubblico queste due tipologie di fotografi; entrambi hanno in comune queste capacità che li portano più di altri a scattare delle fotografie o realizzare delle immagini che comunemente ai più non riescono". E questo sarà lo spirito che motiverà anche la terza edizione della rassegna fotografica del 2013 voluta dalla Pro Bassano.

Questo sito usa cookies per il proprio funzionamento (leggi qui...)