Layout-PB-Logo

fuochi-2006Non c’è che da congratularsi ed approvare appieno gli esiti del concorso pirotecnico vissuto in Città il 10 ottobre scorso, dopo l’annuale fiera d’autunno.
La città si è riempita fino all’inverosimile, malgrado le previsioni del tempo poco buone e lo svolgimento della serata, appena turbata da uno scroscio improvviso, ha dato i favorevoli esiti di sempre.

Tutta la Pro Bassano anche quest’anno si è attivata al massimo per la perfetta riuscita della manifestazione. In particolare, da ringraziare a gran voce il vice presidente Sergio Telatin ed il socio Raffaele De Rosa per l’impegno profuso nella raccolta dei fondi necessari all’attuazione del programma. Un altro sentito grazie vada poi agli esercenti e commercianti, che hanno dato il loro apporto finanziario nelle quote richieste. Generosamente disponibili nel prestare i luoghi per lo sparo i signori Fiorese Girolamo, Fiorese Sante, Zonta Giampietro, Zonta Francesco, Zonta Matteo e Zonta Daniela meritevoli del grazie di tutta la comunità bassanese.
Brave anche le nostre volontarie nella distribuzione e raccolta delle schede votate dai numerosi cittadini ed ospiti presenti, così come i volontari della Croce Verde, la polizia cittadina e il Gruppo antincendio boschivo delle colline bassanesi.
Come sempre il tutto non nasce dal nulla, ma dalla mirata collaborazione di molti.
I veri protagonisti poi sono stati gli sparatori provenienti da tre diverse regioni a rappresentare l’Italia intera. Il 28 novembre alle 11,30 il rito della premiazione li ha visti riuniti in sala Ferracina del nostro Municipio, presenti le autorità cittadine. Per ogni premiato sono state lette le motivazioni che hanno condotto alla classifica: I° premio a Pirotecnica Abruzzese di Di Giacomo Mauro Città Sant’ Angelo Pescara. II°ex aequo a Nuova Pirotecnica Padre Pio di Presutto e Cipriani – San Severo Foggia. II° ex aequo Pirotecnica Piro Blù di Vissandone di Brasiliano – Udine.
Un altro bel risultato da ascrivere a lettere d’oro alla Pro Bassano.

Questo sito usa cookies per il proprio funzionamento (leggi qui...)